SERVIRE LA VITA

Inviato da don Mauro il Mar, 25/07/2017 - 22:00

"Sto pensando di abortire il quarto figlio che porto nel grembo, perché non so come mantenerlo". Pur capendo questo sfogo, sono rimasto colpito dall'apprendere questa notizia televisiva: una madre che vuole sopprimere il dono che porta nel grembo. Nessuno vuole negare le difficoltà nell'allevare e mantenere un figlio; è certo però che tanti si stanno impegnando per difendere la vita!

I TAGLIATORI DI PIETRE

Inviato da don Mauro il Mer, 19/07/2017 - 09:51

"Durante la costruzione di una cattedrale medievale a tre tagliatori di pietre fu rivolta a turno la stessa domanda: Che stai facendo? Sto tagliando le pietre, disse il primo con tono seccato. Il secondo rispose: Mi guadagno da vivere per me e per la mia famiglia. Ma il terzo disse con gioia: Sto costruendo una grande cattedrale!"

I tre compiono la stessa ed identica attività, ma gli esiti sono radicalmente diversi, perché ogni persona imprime ad ogni atto il sigillo della sua umanità, della sua individualità e della sua spiritualità.

TACERE O PARLARE

Inviato da don Mauro il Lun, 10/07/2017 - 15:37

"Parla solo in due circostanze: quando si tratta di una cosa che conosci bene oppure quando la necessità lo esige.
In tutti gli altri casi è meglio tacere..."

Ogni tanto occorre ritornare sul tema del parlare o del tacere.

E' infatti sotto gli occhi di tutti uno strano paradosso: da un lato si moltiplicano parole dette o scritte; dall'altro, mai come adesso, è raro scoprire parole vere che abbiano e diano un senso al nostro vivere.

NON CHIEDERE NULLA

Inviato da don Mauro il Mar, 27/06/2017 - 09:47

Mi è capitato tra le mani un testo di Padre Turoldo. Lo apro a caso e mi colpisce questa frase: "Tempo è di ritornare poveri per ritrovare il sapore del pane, per varcare sereni la notte. E non chiedere nulla.."
Facile è intuire in queste poche righe le due realtà che spesso sono ignorate, anzi temute e sbeffeggiate nella società contemporanea: la povertà e la sobrietà.

CERCATORI DI DIO

Inviato da don Mauro il Gio, 15/06/2017 - 09:32

"Siamo cercatori di felicità, appassionati e mai sazi. Questa inquietudine accomuna tutti! Non può essere che così: è la nostra vita quotidiana il luogo da cui sale la sete di felicità. Quale felicità cerchiamo? La nostra esperienza quotidiana è spesso tentata di cedere alla rassegnazione, oppure si spalanca continuamente verso una forte necessità di speranza. La speranza ha a che fare con la gioia di vivere. Suppone un futuro da ottenere, da preparare e desiderare".

Tra arte e fede

Inviato da Deb il Mar, 06/06/2017 - 22:16

GIOVEDI' 8 GIUGNO - ORE 21.00 presso il CENTRO CULTURALE SAN CLEMENTE (via Negrinelli a Cazzano) don SERGIO DELL'ORTO, attraverso la spiegazione di due opere d'arte, ci aiuterà a capire meglio due beatitudine insegnateci da Gesù.

Beati i miti perchè erediteranno la terra GESU' DAVANTI A CAIFA di GIOTTO
Beati gli operatori di pace perchè saranno chiamati figli di Dio LA PARABOLA DEL SERVO MALVAGIO di FETTI

Per saperne di più consulta il volantino allegato.